La nostra gamma di prodotti

Tipo di apparecchio
  • Sensore di temperatura analogico (4-20 mA, 0-10 V)
  • Sensore di temperatura digitale (Modbus RS485, CANopen)
  • Sensore di temperatura passivo (termometro a resistenza)
  • Trasmettitore di pressione differenziale intelligente per bassi valori di misura
  • Monitoraggio del flusso di mezzi liquidi
  • Convertitore temperatura-corrente
  • Interruttore di temperatura
  • Termocoppia
  • Dispositivo di misurazione della portata e della velocità del flusso d'aria

I sensori a contatto, noti anche come sensori di temperatura superficiale, sono strumenti essenziali per la misurazione delle temperature su varie superfici negli ambienti industriali e nel settore del riscaldamento, della ventilazione e del condizionamento. Questo metodo non invasivo di misurazione della temperatura offre una soluzione affidabile per numerose applicazioni. In questo articolo esaminiamo le numerose applicazioni possibili, i vantaggi e gli svantaggi di questa tecnologia di misura e le condizioni di installazione ottimali per i sensori di temperatura a contatto.

Aree di applicazione

La flessibilità dei sensori di temperatura a contatto li rende ideali per il monitoraggio della temperatura in un'ampia gamma di settori. Nell'industria, ad esempio, sono utilizzati per

  • Monitoraggio delle temperature degli avvolgimenti dei motori elettrici
  • Misurazione della temperatura superficiale delle tubazioni negli impianti di processo
  • Controllo della temperatura di piastre e nastri riscaldanti nella lavorazione delle materie plastiche
  • Monitoraggio delle temperature degli alloggiamenti dei cuscinetti nei riduttori meccanici
  • Misurazione della temperatura sulle pareti delle caldaie e dei forni negli impianti di produzione di energia elettrica
  • Monitoraggio di sicurezza per il surriscaldamento nei sistemi di gestione delle batterie
  • Controllo della qualità nella lavorazione degli alimenti attraverso il monitoraggio della temperatura superficiale
  • Manutenzione e diagnostica dei guasti nella tecnologia dell'automazione attraverso misure precise della temperatura

Nel campo della tecnologia di riscaldamento, ventilazione e condizionamento (HVAC), le seguenti aree sono tra le applicazioni più comuni per i sensori a contatto:

  • Monitoraggio della temperatura di radiatori e scambiatori di calore
  • Controllo e monitoraggio delle temperature di mandata nei sistemi di riscaldamento
  • Registrazione della temperatura nei condotti di climatizzazione per il controllo del flusso d'aria
  • Monitoraggio della temperatura del condensatore nei sistemi di raffreddamento
  • Misurazione della temperatura delle tubazioni nelle reti di teleriscaldamento
  • Controllo della temperatura superficiale dei tubi del vapore
  • Misurazione e monitoraggio della temperatura degli impianti solari termici

Questa versatilità dei sensori a contatto consente un controllo e una regolazione precisi dei processi dipendenti dalla temperatura e contribuisce ad aumentare l'efficienza e il risparmio energetico.

Misurazione non invasiva vs. invasiva Rispetto ai metodi di misurazione invasivi come i sensori di temperatura a immersione, che vengono inseriti direttamente nel fluido, i sensori di temperatura a contatto non sono invasivi, cioè vengono fissati solo alla superficie del punto di misurazione. I sensori a contatto non richiedono quindi alcun intervento nel sistema da misurare. Ciò semplifica l'installazione e la manutenzione ed evita il rischio di contaminazione o di interruzione del sistema. Grazie alla loro natura non invasiva, riducono al minimo il rischio di perdite o altri danni al sistema. Questo li rende ideali per le applicazioni in cui l'igiene o l'integrità del sistema sono di primaria importanza.

D'altra parte, le misure non invasive possono essere più facilmente influenzate dalla temperatura ambiente o dalle correnti d'aria, il che può portare a potenziali imprecisioni. L'accuratezza della misura dipende in larga misura dal corretto montaggio e dal trasferimento di calore tra il sensore e la superficie. Le intercapedini d'aria o lo scarso trasferimento di calore possono portare a misurazioni errate.

Condizioni di installazione ottimali La corretta installazione dei sensori di temperatura a contatto è fondamentale per ottenere valori di misura precisi. L'uso di una pasta termoconduttiva può contribuire in modo significativo a migliorare il trasferimento di calore tra la superficie del sensore e l'oggetto misurato. La pasta riduce al minimo i vuoti d'aria e garantisce una resistenza termica minima. Inoltre, il sensore deve essere isolato dalle influenze ambientali per evitare l'irraggiamento del calore ambientale e garantire l'accuratezza della misura.

Segnali di uscita disponibili dai sensori di contatto

I sensori di temperatura a contatto sono disponibili in diverse versioni, che vengono scelte in base all'area di applicazione e ai requisiti dell'attività di misura. I tipi più comuni includono sensori a contatto con uscita analogica, termometri a resistenza e termocoppie.

Sensore a contatto con uscita analogica: DQuesti sensori a contatto convertono la temperatura misurata in un segnale analogico, tipicamente in corrente o tensione (ad esempio, 4-20 mA o 0-10 V). Sono ideali per semplici attività di monitoraggio della temperatura, in cui il segnale viene inviato direttamente a un display o a un dispositivo di controllo corrispondente. La tecnologia di trasmissione semplice li rende robusti contro le interferenze e ampiamente utilizzati nell'industria.

Termometro a resistenza: Le termometri a resistenza sono la scelta ideale, soprattutto nei settori in cui è richiesta un'elevata precisione. Esse sfruttano la proprietà della resistenza elettrica di un metallo (spesso platino) di variare con la temperatura. I modelli classici, come i sensori PT100 o PT1000, offrono un'elevata accuratezza di misura e possono essere utilizzati in molte applicazioni industriali e HVAC grazie alla loro stabilità e precisione.

Ciascuno di questi tipi di sensori a contatto presenta vantaggi e caratteristiche proprie, che ne determinano la scelta in base all'applicazione e ai requisiti associati di precisione, campo di misura, tempo di risposta e influenze ambientali. Presso SEIKOM Electronic troverete un'ampia gamma di sensori di temperatura a contatto personalizzati in base alle vostre esigenze specifiche, per garantire prestazioni e affidabilità ottimali nei vostri sistemi.

I sensori a contatto o di superficie sono una scelta eccellente per le applicazioni che richiedono un monitoraggio della temperatura rapido e semplice. SEIKOM Electronic offre una selezione di sonde a contatto affidabili e di alta precisione per soddisfare le vostre esigenze specifiche.

Che si tratti di automazione industriale o del settore HVAC, i nostri esperti sono a disposizione per aiutarvi a trovare la soluzione di misura ideale. Visitate il nostro sito web www.seikom-electronic.deper saperne di più sui nostri prodotti e servizi e per ottimizzare le prestazioni della vostra misura di temperatura.